Cani primitivi: quali sono le razze più antiche? Quali sono da caccia?

Da sempre si dice che il cane è il migliore amico dell’uomo e lo si conferma grazie a molti documenti e anche molte incisioni su pietra in cui una prima forma di canide era sempre accanto all’uomo e lo ha aiutato nella caccia.

A lungo andare la figura del cane è diventata sempre più fedele e facile da addomesticare, poi l’evoluzione ha provveduto a crearne di molte altre e a cambiarle anche di aspetto all’occorrenza.

Infatti le forme del muso e la lunghezza o meno delle zampe, e anche in alcuni casi la coda è segno di una lunga storia dell’animale in questione fino a fermarsi a com’è ora.

Quali sono i cani primitivi, ovvero le razze più antiche?

E quali di essi sono da caccia?

Quali sono le razze più antiche?

Per cane primitivo s’intende quella tipologia di cane, o anche animale, che nonostante gli anni ha conservato delle caratteristiche comportamentali e istinti che ricordano i primi cani della preistoria, che erano più vicini al comportamento del lupo.

Nonostante questo, però ì, è lo stesso fedele all’uomo ed al suo padrone che solo a volte deve assecondarlo negli istinti, altri invece deve riuscire a distrarlo.

Le razze più antiche sono le seguenti:

  • Basenji: cane che ha origini Africane, infatti il suo nome significa “Indigeno”.
    Di statura bassa, non supera infatti i 45 cm, dal pelo cortissimo, al tatto setoso, può avere diversi colori come il nero, il beige, il focato e anche il tigrato, ma la caratteristica principale del pelo è che ha alcune parti, come zampe, collo, muso, bianche.
    Il corpo è robusto, come il collo, ma è molto agile e veloce, la coda è lunga ma la tiene sempre arrotolata.
    Possiede una buona vista e, nonostante il suo istinto primitivo e indipendente, è un buon cane da compagnia anche per i bambini.
  • Canaan dog: cane dalle origini israelite.
    Non supera i 60 cm di altezza, ha lo scheletro forte e anche la formazione corporea ne permettono una bella agilità e forza allo stesso modo, somiglia ancora ad un cane selvatico sia per la formazione corporea che per il carattere in alcune occasioni.
    È facile da addestrare ed è molto devoto al suo padrone che crea con lui un forte legame, non è aggressivo con gli estranei ma si mette sempre sulla difensiva.
    In alcuni casi è molto vivace e se usato come cane da guardia è un ottimo cane da pastore.
  • Pharaon hound: tradotto significa semplicemente “cane dei Faraoni” perché ricorda i cani raffigurati nei geroglifici e nei disegni antichi che sono stati trovati in Egitto.
    Proviene dall’isola di Malta e il suo nome originale , ovvero, kelb tal-fenek significa “cacciatore di conigli”, infatti somiglia ad una razza antica del normale segugio, è alto massimo 60 cm, ed è molto esile ma forte, nonostante tutto ha bisogno di fare molta attività fisica.
    Di carattere poi è molto affettuoso, gli piace molto giocare ed è anche molto intelligente ed attento all’ambiente che lo circonda.
  • Perro sin pelo del Perù: cane di origini peruviane, alto dai 30 ai 60 cm, anche se ne esistono di tre taglie differenti, piccola (30-40 cm), media (40-55), grande (55-65 cm)
    Il corpo è privo di pelo, ma la sua pelle è nera, ma può essere anche color grigio, marrone e bionda in alcuni casi, al tatto è molto liscia.
    Caratterialmente è affettuoso con il padrone e la famiglia, con gli estranei è riservato ma non aggressivo, dato il suo comportamento vivace e sveglio, è un ottimo cane da guardia.
  • Xoloitzcuintle: cane dalle origini messicane, anche questo privo di pelo ma la pelle scura lo aiuta a proteggersi dal sole.
    Nella lingua messicana significa “cane nudo” oppure “cane del Dio Xolotl”.
    Alto circa 40 cm e di conformazione somiglia molto ad un terrier, ma è anche abbastanza robusto e forte.
    Caratterialmente è paziente con i bambini e ci gioca tranquillamente, sono coraggiosi anche se con gli estranei appare diffidente.

Quali sono da caccia?

I cani primitivi situati nella categoria “da caccia” sono i seguenti:

  • Cirneco dell’Etna: cane di origini italiane, nel corso della storia l’evoluzione ne ha cambiato varie volte volte d’aspetto, ricorda molto i cani del Faraone ma sono stati scoperti in Sicilia.
    Non è molto grande, infatti non supera i 50 cm, è considerato da caccia perché grazie al fiuto veniva utilizzato per la caccia ai conigli e alla lepre, ed era molto veloce che riusciva anche a catturarli.
    Il corpo è esile e i muscoli ben posizionati, non si direbbe robusto ma è molto veloce e agile.
    Il pelo è cortissimo e una delle particolarità di questa razza è che in alcuni casi ha una macchia a forma di stella sul petto.
  • Podenco Canario: razza di cane caratteristico delle isole Canarie.
    Alto 65 cm circa, di corporatura è esile ma forte, grazie a questo è molto veloce e anche lui viene utilizzato per la caccia al coniglio, soprattutto poi grazie al suo olfatto, infatti viene utilizzato come cane da pista (o cane da fiuto).
    Il pelo è corto e liscio e ce ne sono molte ratte col colore rosso.
    Di indole fedele al padrone, è coraggioso e determinato e riesce a sopportare anche lunghe giornate di caccia.
  • Podenco ibicenco: razza di cane caratteristica della Spagna, precisamente Baleari e Ibiza, è la razza di cane più diffusa, anche questa molto usata per la caccia al coniglio e anche alla pernice.
    Alta 75 cm, possiede il pelo corto e di solito con due tipologie di colore che possono essere rosso/marrone e bianco.
    Il corpo è magro ma forte, lo scheletro resistente ed è molto veloce nella corsa.
    Caratterialmente è molto riservato ma riesce a creare un buon rapporto con il proprio padrone e la sua famiglia.
  • Podenco portoghese: razza di cane con tre differenti grandezze e anche tipologie di pelo, ha origini portoghesi ed è uno dei cani da caccia di dimensioni piccole.
    In alcuni casi non supera i 60 cm, riescono a lavorare in branchi di più cani della stessa razza.
    Sono molto fedeli e nonostante la dimensioni corporee non hanno paura, sono molto coraggiosi ma amano anche giocare dato che sono molto vivaci, senza però abbandonare la propria indole attenta e da guardia.
  • Taiwan Dog: cane originale di Taiwan, non supera i 55 cm di altezza.
    Sono molto adatti alla caccia e riescono a muoversi in diversi ambienti dai più semplici fino ai più difficili, sono anche ottimi cani da compagnia e da guardia.
    Ha un ottimo olfatto.
    Il corpo è robusto ma riesce ad essere agile e molto veloce.
    Con il padrone è molto fedele.
  • Thai ridgeback dog: cane di piccole dimensioni che ha origini thailandesi.
    Alto circa 30 cm, è conosciuto come unico cane crestato perché sulla schiena gli cresce un pelo più lungo rispetto al suo e cresce anche nella direzione opposta, infatti sembra che abbia una cresta.
    Nonostante le dimensioni ha muscoli sviluppati ed è molto veloce nella corsa e agile a cambiare direzione.
    Sono molto svegli, intelligenti e attenti, resistono a lunghe battute di caccia ed è un ottimo cane da guardia.